PROGETTO ERASMUS PLUS KA1 VET “HerMES”

          

HerMES (Heritage MobilityEuropean Society)

Il progetto nasce dall’esigenza di implementare l’Alternanza Scuola Lavoro (ASL) con tirocini formativi all’estero e di integrare percorsi di istruzione non formali nei curricoli liceali; il progetto intercetta, tuttavia, una serie di ulteriori esigenze maturate nel contesto dei più ampi processi di innovazione in corso. Gli obiettivi concreti di HerMES mirano pertanto a:
– offrire opportunità di formazione professionale e interculturale soprattutto a studenti che devono sviluppare un’apertura internazionale in prospettiva della crescita personale e del territorio
– migliorare l’offerta formativa della Scuola innervandola di spirito europeo e di dimensione internazionale
– accelerare e rafforzare l’innovazione negli approcci pedagogici e metodologici-didattici mediante sperimentazione di tirocini formativi integrati coerentemente nel curricolo liceale e consolidare la progettazione per competenze
-promuovere la formazione linguistica di studenti e docenti e il potenziamento delle abilità comunicative richieste dalle specificità professionali

Il progetto coinvolge direttamente 60 studenti del IV anno, appartenenti a 18 classi degli indirizzi classico e delle scienze umane e 8 docenti che parteciperanno a 4 flussi di mobilità – calendarizzati nei due anni scolastici interessati. Le diverse attività sono articolate nelle tre fasi di preparazione, attuazione della mobilità e valutazione/disseminazione così strutturate:

PREPARAZIONE – Stipula della convenzione, predisposizione della documentazione, accordi con gli enti ospitanti e le aziende, progettazione puntuale congiunta dei tirocini, delle mansioni, delle competenze da certificare.
-Selezione equa e trasparente degli studenti e svolgimento della preparazione linguistica, tecnico-professionale e interculturale.
-Integrazione dei risultati di apprendimento previsti nella programmazione curricolare e inserimento delle attività nel progetto di ASL di istituto “Media-re il territorio” – Individuazione dei docenti tutor e accompagnatori .
-Messa a punto e sottoscrizione del MOU e del LA tra scuola, studenti, partners e aziende , nonché del patto formativo con studenti e famiglie.

LEARNING MOBILITY per la formazione professionale di profili afferenti la figura dell’“Interprete del patrimonio culturale europeo” presso la E.C.E (European Career Evolution) di Cork (IR) e la SIRIOS TRAVEL di Katerini in Pieria (GR)
– Svolgimento delle attività di tirocinio con mansioni professionali di :
A) progettista di itinerari culturali tematici , social media manager e travel designer, guida turistica presso Heritage Centre, Musei, gallerie e tour operator specializzati nel turismo culturale a CORK (IR)
B)travel designer, social media manager, orientatore turistico-culturale, agente di turismo esperienziale presso Sirios Travel a Katerini(GR)
– Monitoraggio in itinere e certificazione finale del tutor aziendale

DISSEMINAZIONE
– Restituzione dell’esperienza da parte degli studenti e dei tutor e relativa integrazione nei processi di valutazione disciplinare e formativa
– Comunicazione, diffusione e valorizzazione dei risultati e dei prodotti di HerMES all’interno e all’esterno con opportuno coinvolgimento di tutti i gruppi target (studenti, docenti, comunità scolastica, stakehloders variamente implicati)

I risultati di apprendimento attesi – individuati in coerenza con il PECUP (Profilo Culturale e Professionale) dello studente liceale e con il IV livello dell’EQF riguardano:
– L’acquisizione di specifiche conoscenze, abilità e competenze professionali nella comunicazione e promozione del patrimonio culturale/ambientale in grado di rafforzare il curricolo e di favorire l’orientamento post-liceale
-Il miglioramento delle competenze comunicative, comportamentali e linguistiche generali e funzionali alla professione
– La formazione di un’autentica cittadinanza europea mediante apertura e rispetto delle diversità e consapevolezza delle proprie specificità culturali

A medio termine la Scuola potrà ricevere benefici :
– Nell’implementazione di ASL all’interno del PTOF
– Nella riduzione del gap tra formazione liceale e professionale e nell’incremento del raccordo con le imprese e le aziende
– Nelle opportunità di mobilità e nel contributo allo sviluppo del piano di internazionalizzazione della scuola
– Nella riqualificazione della formazione docenti : acquisizione di capacità progettuali, di lavoro in team e di governance della scuola
– Nelle procedure di monitoraggio, valutazione e soprattutto di certificazione delle le competenze mediante strumenti e protocolli europei
– Visibilità sul territorio con attività che accrescono la fiducia verso la scuola e di conseguenza il numero delle iscrizioni
– Rafforzamento della mission e del ruolo della Scuola quale punto di riferimento per una comunità di pratiche impegnata nell’attuazione di ASL e per la formazione alla dimensione europea dell’istruzione.

BANDO SELEZIONE STUDENTI